Cerca nel sito

Sponsor

Banche Dati

Comunicazione n. 137/2014
Comunicazione ricevuta dal Dott. Mauro Cibotti, Responsabile Agenzia Flussi Contributivi della Direzione Provinciale Inps di Perugia.


Da: Cibotti Mauro [mailto:mauro.cibotti@inps.it]
Oggetto: Comunicazioni Agenzia Flussi Contributivi Inps-Ordine Consulenti Perugia
 

Buongiorno a tutti.

Nell’ottica della costante condivisione delle tematiche di reciproco interesse, si trasmettono le note che potranno essere opportunamente divulgate secondo i canali informativi a disposizione dell’ordine. 

Ø Oggetto: Telematizzazione
Come è noto, Con circolare 140 del 28/10/2011 è stata rilasciata una nuova funzionalità per il cassetto previdenziale Aziende, che prevede l’invio delle richieste per il godimento dei benefici contributivi per le assunzioni previste dalla L.407/90 e L.223/91, esclusivamente in via telematica. Tale nuova modalità è stata introdotta a partire dal 1 novembre 2011, rendendo possibile alle aziende che assumono con gli incentivi indicati di fruire dei benefici a partire dal giorno successivo alla domanda, con l’attribuzione in automatico del codice di autorizzazione, mentre le verifiche vengono fatte dall’ufficio successivamente e comunicate alle aziende solo in caso di esito negativo, consentendo di attuare in modo pieno il principio di autocertificazione.In questo modo è possibile realizzare una drastica riduzione dei tempi di definizione delle richieste di autorizzazione ai benefici spettanti, con una notevole riduzione del numero di denunce contributive da rettificare, sicuramente un Durc interno ed esterno positivo e una razionalizzazione degli adempimenti per gli operatori di sede.La telematizzazione permette di richiedere i benefici per la L.407/90 entro cinque mesi dall’assunzione e per la L.223/91 entro sette mesi dall’assunzione.Per i ritardatari è stata concessa, in via sperimentale, anche la possibilità di richiedere gli incentivi tramite cassetto previdenziale, assunzioni agevolate e sgravi, L.407/90 o L.223/91 a seconda dei casi.Ciò premesso, tenendo conto che in base al Messaggio n. 6542 del 11/08/2014 i tempi di chiusura dei contatti dovranno essere ridotti a 5 giorni lavorativi, le richieste di agevolazioni inoltrate tardivamente tramite il canale residuale del Cassetto Previdenziale Aziende dovranno essere necessariamente sottoposte a controlli da parte dell’Ufficio Ispettivo, visto che le verifiche da mettere in atto per accertare il diritto alle suddette tipologie di beneficio (analisi diritto di precedenza, contatti con i Centri per l’Impiego, anche di fuori provincia) necessiterebbero di un periodo molto maggiore. 

Ø Oggetto: Pubblicazione circolare n. 102/2014: nuovo modello di dichiarazione da utilizzare per la fruizione degli aiuti “de minimis” erogati dall’Istituto.
Con riferimento agli sgravi di cui all’oggetto e ai mutamenti intervenuti nella normativa europea circa gli aiuti di stato, per tutte le richieste (anche già accolte) presentate successivamente al 30/6/2014, è necessario che l’Azienda, per continuare ad usufruire degli sgravi per gli apprendisti, compili il modello allegato alla circolare 102/2014 e lo rinvii tramite contatto del fascicolo previdenziale aziende.Qualora non si ottemperi entro il termine perentorio di 15 giorni, il codice 4R non potrà essere attribuito e conseguentemente il beneficio sarà revocato.Tale modello dovrà essere unito ad un documento di identità del dichiarante (titolare o legale rappresentante dell’Azienda). 

Ø
Oggetto: Accensione Appuntamenti da Cassetto Previdenziale.
Il percorso che sta portando alla piena realizzazione del modello descritto dalla circolare 36/2014 è stato implementato grazie all’allineamento del Cassetto Previdenziale Aziende con la procedura Agenda Appuntamenti, per favorire la gestione di quella utenza che necessita di un contatto diretto, secondo logiche di unitarietà e priorità.L’istituto ha pubblicato in proposito il Messaggio n. 6542 del 11/08/2014 dove sono descritte le nuove modalità di accensione degli appuntamenti da parte degli intermediari/legali rappresentanti tramite Cassetto Previdenziale Aziende. Nello specifico è utile sottolineare che in virtù di queste modifiche gli appuntamenti possono essere prenotati cliccando sul tasto “Prenota Appuntamento”, che compare però esclusivamente dopo aver selezionato:a) richieste che risultino chiuse con esito negativo (ovvero che non ritenute esaustive da parte degli intermediari);b) richieste che risultino aperte con giacenza nel sistema superiore a 5 giorni. Una volta selezionato il tasto “Prenota Appuntamento” l’utente non dovrà più selezionare l’argomento, che verrà preimpostato automaticamente in base all’argomento della richiesta al pari del Punto di consulenza. L’intermediario richiedente potrà poi aggiungere brevi note ed inserire eventuali allegati, fino a selezionare il giorno e la fascia oraria più opportune, sulla base della disponibilità della sede.L’appuntamento fissato deve ritenersi “confermato” laddove l’Istituto non comunichi diversamente, ad esempio, l’avvenuta risoluzione della problematica, lo spostamento ad altra data/orario dell’appuntamento o lo spostamento dello stesso su altra sede. 

Sperando di aver contribuito in modo proficuo, vogliate gradire i nostri più cordiali saluti. 

Mauro Cibotti
Direzione Provinciale Perugia
Responsabile Agenzia Flussi Contributivi  



5800___/Perugia
 Agenzia Flussi Contributivi (Responsabile) in FUNZIONE MANAGERIALE AREA FLUSSI CONTRIBUTIVI